RIABILITAZIONE DELL' ANCA


L’anca è una delle articolazioni chiave del nostro sistema muscolo-scheletrico.

Collega infatti l’arto inferiore al tronco, e grazie ad essa possiamo svolgere una delle più importanti funzioni vitali: camminare. Non a caso tra i principali muscoli della deambulazione, c’è uno dei muscoli responsabili del movimento dell’anca: il medio gluteo. Questo muscolo dalla fascia glutea e dalla cresta iliaca del bacino si inserisce proprio sul grande trocantere del femore.

Phisiolife nel corso di questa pagina, partendo dall’anatomia dell’anca andremo a vedere quali sono le patologie dell’anca di carattere ortopedico che sono più diffuse tra la popolazione.

Per ogni patologia ti spiegheremo quali sono i rimedi più efficaci utilizzati al giorno d’oggi sia in ambito chirurgico che ortopedico.

PATOLOGIE PRINCIPALI


APPROFONDIMENTO


STRUTTURA OSSEA

L’articolazione dell’anca (o coxo-femorale) è una tipica enartrosi (articolazione mobile -diartrosi, le cui superfici articolari sono costituite da una forma sferica o semisferica e da una concavità a sua volta sferica) che unisce il femore all’osso dell’anca.  L’osso dell’anca vi concorre con una cavità articolare quasi emisferica, l’acetabolo, e il femore con la testa femorale.

STRUTTURA MUSCOLARE

I muscoli dell’anca si inseriscono sul femore, sul bacino e sulla colonna vertebrale consentendo molteplici movimenti che l’anca può compiere.
I muscoli che originano dal bacino e si inseriscono sul femore determinano movimenti caratteristici in base al loro orientamento.
Possiamo suddividerli in muscoli dell’Anca e muscoli Glutei.

STRUTTURA OSSEA

L’articolazione dell’anca (o coxo-femorale) è una tipica enartrosi (articolazione mobile -diartrosi, le cui superfici articolari sono costituite da una forma sferica o semisferica e da una concavità a sua volta sferica) che unisce il femore all’osso dell’anca.  L’osso dell’anca vi concorre con una cavità articolare quasi emisferica, l’acetabolo, e il femore con la testa femorale.

STRUTTURA MUSCOLARE

I muscoli dell’anca si inseriscono sul femore, sul bacino e sulla colonna vertebrale consentendo molteplici movimenti che l’anca può compiere.
I muscoli che originano dal bacino e si inseriscono sul femore determinano movimenti caratteristici in base al loro orientamento.
Possiamo suddividerli in muscoli dell’Anca e muscoli Glutei.

PRENOTA APPUNTAMENTO