CUFFIA DEI ROTATORI

La maggior parte delle lesioni si verificano nel tendine del muscolo sovraspinato, ma possono essere coinvolti anche altri tendini della cuffia dei rotatori. In molti casi, i tendini strappati cominciano da uno sfilacciamento. Quando il danno progredisce, il tendine può completamente strapparsi, e questo a volte con il semplice sollevamento di un oggetto pesante.
Ci sono diversi tipi di lesioni:
Rottura parziale. Questo tipo di lesione si verifica quando il tendine non è completamente lacerato.
Rottura completa. Questo si verifica quando il tendine si divide in due pezzi. In molti casi, i tendini si strappano dove essi si inseriscono alla testa dell’omero. Una lesione a tutto spessore, è fondamentalmente un buco nel tendine.
I sintomi più comuni di una rottura della cuffia dei rotatori sono:

  • Il dolore a riposo e di notte, in particolare se si dorme sulla spalla malata.
  • Il dolore durante il sollevamento e l’abbassamento del braccio o durante movimenti specifici
  • Debolezza durante il sollevamento o la rotazione del braccio

Le lesioni che si verificano all’improvviso, come in seguito ad una caduta, di solito causano dolore intenso. Ci può essere una sensazione di blocco e di debolezza immediata nella parte superiore del braccio.
Le lesioni invece che si sviluppano lentamente a causa di un uso eccessivo possono comunque causare dolore e debolezza del braccio che peggiora col tempo. Si può avere dolore alla spalla quando si solleva il braccio di lato, oppure dolore che migra verso il basso lungo il braccio. In un primo momento, il dolore può essere lieve e presente solo quando si solleva il braccio sopra la testa, come ad esempio, raggiungendo il cassetto di un armadio posizionato in alto. In genere il dolore all’inizio è ciclico alternando periodi più o meno lunghi di benessere a periodi di dolore ed impotenza funzionale. Il dolore e la debolezza alla spalla possono compromettere le normali attività di routine come pettinarsi i capelli e raggiungere la schiena con le mani, come ad esempio allacciarsi un reggiseno, diventa difficile.

TRATTAMENTO

Un dolore cronico alla spalla e al braccio deve spingere ad un accurata visita da uno specialista. Il trattamento precoce può prevenire i sintomi di peggioramento. L’obiettivo di qualsiasi trattamento è di ridurre il dolore e di ripristinare la funzione della vostra spalla. Ci sono diverse opzioni di trattamento per una rottura della cuffia dei rotatori, e l’opzione migliore è diversa per ogni persona. Nella pianificazione del trattamento, lo staff di Physiolife si metterà al vostro servizio per garantirvi il miglior trattamento possibile tenendo conto della vostra età, il livello di attività, la salute generale e il tipo di lesione che avete.

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO

In circa il 50 % dei pazienti, il trattamento non chirurgico allevia il dolore e migliora la funzione nella spalla. La Laserterapia ad alta potenza è sicuramente un valido aiuto per trasferire energia ai tessuti sofferenti e ripristinare, attraverso l’effetto fotochimico, l’equilibrio energetico compromesso. La conseguente riattivazione del metabolismo cellulare induce una cascata di effetti biologici che sfociano nella remissione del dolore, la diminuzione dell’infiammazione, il riassorbimento dell’edema. La tecar terapia sollecita fortemente i meccanismi cellulari e incrementa l’attivazione dei naturali processi riparativi e antinfiammatori, agendo anche sugli strati più profondi. Anche le onde d’urto trovano un largo impiego per la capacità di eliminazione delle calcificazioni, di vascolarizzazione dei legamenti, incrementare il metabolismo e ridurre la tensione muscolare. La terapia manuale prevede trattamenti fasciali per salvaguardare il movimento fisiologico ed evitare che, nel tessuto fibroso leso, possa generarsi un’infiammazione che si auto alimenti. Questo lavoro può aiutare la formazione di una cicatrizzazione funzionale. Grande importanza assume inoltre l’idrokinesiterapia.

Esercizi di potenziamento: Esercizi specifici riusciranno a ripristinare il movimento e a potenziare la vostra spalla. Il vostro programma di esercizio prevederà esercizi di stretching per migliorare la flessibilità e l’ampiezza del movimento della vostra spalla. Potenziare i muscoli che sostengono la spalla può alleviare il dolore e prevenire ulteriori lesioni. 

TRATTAMENTO POST CHIRURGICO

Se il trattamento conservativo, per la natura o gravità della lesione non è indicato o non da risultati significativi, bisogna ricorrere alla chirurgia. Il trattamento chirurgico può essere eseguito sia in artroscopia sia a cielo aperto. Qualunque sia il tipo di intervento a cui sarete sottoposti una riabilitazione ha un ruolo fondamentale nella guarigione e nel consentirvi di tornare alle vostre attività quotidiane. Qualora decidiate di sottoporvi ad intervento chirurgico di riparazione della cuffia dei rotatori dovete sapere che i tempi di recupero sono lunghi e che la riabilitazione, punto chiave della vostra guarigione, dovrà essere fatta con assoluta dedizione pena il fallimento della procedura stessa.
Un adeguato programma di riabilitazione ed il nostro personale composto da professionisti attenti vi aiuterà in questo lungo e noioso percorso verso la guarigione che non avverrà quasi mai prima che siano trascorsi almeno 5 mesi dall’intervento chirurgico.

©2016 PHYSIOLIFE A.P.F.C. Via Eduardo de Filippo 127 Velletri - P.IVA 10532881009