ESTATE: COME RINFRESCARE E IDRATARE IL CORPO

  • 01/08/2017

ESTATE RINFRESCARE E IDRATARE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ESTATE: COME RINFRESCARE E IDRATARE IL CORPO

E’ tempo di piatti unici, di insalate ricche e nutrienti, nelle quali carboidrati, proteine e grassi si combinano artisticamente apportando gusto ma anche benessere. Le pietanze si fanno più leggere, le cotture più veloci e si possono introdurre nell’alimentazione cibi crudi.

In questo periodo il nostro corpo ha infatti esigenze diverse da quelle manifestate durante i periodi freddi: dopo la dieta energetica e protettiva dell’inverno, abbiamo bisogno di prepararci a far fronte alla stagione più calda dell’anno.

 In estate le parole d’ordine solo due: rinfrescarsi e idratarsi. I telegiornali non fanno che ricordarcelo e ripetono in continuazione di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e di non uscire nelle ore più calde.

IDRATAZIONE

L’idratazione è fondamentale sempre, ma in particolare durante questa stagione, quando il caldo si fa a volte opprimente, soprattutto in città.

Circa il 60 % del nostro peso da adulti è dovuto all’acqua, mentre nei bambini questa percentuale è più alta (circa il 75%)e tende a diminuire progressivamente con l’età.

Attraverso l’analisi della composizione corporea (o BIA) è possibile valutare lo stato di idratazione del nostro corpo e permette di intervenire tempestivamente in caso di disidratazione.

Uno stato di disidratazione, anche lieve, può avere gravi ripercussioni sulla nostra salute poiché molti processi vitali del nostro corpo, come la digestione e l’eliminazione delle scorie, avvengono proprio grazie alla presenza dell’acqua.

La natura in questo periodo ci viene in soccorso offrendoci prodotti di stagione con poteri idratanti e rivitalizzanti, ricchissimi di acqua, sostanze antiossidanti e sali minerali indispensabili per proteggerci dal caldo.

Un esempio sono le tante varietà di verdura e frutta coloratissime che troviamo adesso negli orti, come angurie, meloni e pomodori.

Inoltre, è importante ricordarsi di incamerare una quantità adeguata di liquidi: oltre all’acqua (che va consumata preferibilmente liscia e a temperatura ambiente per evitare il rischio di congestioni), la scelta è ampia e va dalle tisane al tè verde, dai frullati di frutta fresca ai centrifugati.

In generale, le linee guida dell’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca degli Alimenti e della Nutrizione) consigliano di assumere indicativamente 1,5-2 litri di acqua al giorno, evitando alcolici e bevande gassate zuccherate, preferendo un’alimentazione a base di frutta e verdura, che apportano acqua all’organismo.

Una buona abitudine è quella di avere sempre in borsa una bottiglietta d’acqua e un frutto; pesano davvero poco ed è un sistema per reintegrare acqua, sali minerali e vitamine in modo naturale, veloce e gustoso durante la giornata!

©2016 PHYSIOLIFE A.P.F.C. Via Eduardo de Filippo 127 Velletri - P.IVA 10532881009