COLPO DI FRUSTA, COS’È E QUALI SONO LE CONSEGUENZE

  • 15/03/2017

colpo di frusta

 

Il colpo di frusta (o distorsione del rachide cervicale) è il trauma cervicale (ed il trauma stradale) più comune.
Il colpo di frusta si verifica quando la testa e il collo vengono inaspettatamente ed improvvisamente proiettati in una direzione e poi rimbalzati nella direzione opposta, tutto ciò in modo molto veloce. Quando in auto si subisce un tamponamento, il corpo viene dapprima proiettato in avanti mentre la testa è scagliata all’indietro, il collo è sottoposto a un’iperestensione. Il colpo di frusta può anche derivare da un brusco arresto dell’auto dove il corpo resta praticamente fermo sul sedile mentre la testa ed il collo vengono proiettati in avanti e sottoposti ad un’iperflessione
La caratteristica principale del colpo di frusta è il danno ai legamenti ed ai muscoli, cioè ai cosiddetti tessuti molli.
Muscoli e legamenti subiscono un brusco stiramento, e di conseguenza si indeboliscono e si lesionano.
Questa situazione di danneggiamento provoca un immediato (da 1 a 4 giorni) irrigidimento di tutta la muscolatura circostante, allo scopo di “bloccare” il segmento danneggiato

 

SINTOMI

 

I sintomi si possono inizialmente manifestare con dolori o indolenzimento del collo, a volte accompagnati da mal di testa: tutto ciò immediatamente o poche ore dopo l’incidente. Potrebbero inoltre esserci dolore e/o indolenzimento e formicolii tra le scapole, nel braccio e nella mano. Alcune persone possono avere ronzii alle orecchie o vertigini e nausea o vomito o si può addirittura verificare una situazione di malocclusione dentale. A volte possono essere colpiti gli occhi, con dolori dietro il bulbo oculare, visione confusa, sensibilità alla luce o altri disturbi visivi. Si possono infine manifestare mal di testa, irrequietezza, insonnia, depressione e nervosismo che durano per ore o per giorni dopo l’incidente.

DISTURBI DOPO UN COLPO DI FRUSTA

 

Alcuni dei possibili sintomi o disturbi dopo un colpo di frusta sono:

  • Forti dolori muscolari alla cervicale e alle spalle
  • Sensazione di testa pesante
  • Cefalea muscolo-tensiva, mal di testa opprimente
  • Emicrania
  • Formicolio al viso o alle braccia
  • Spossatezza, sensazione di assenza
  • Disturbi alla vista e all’udito
  • Problemi di concentrazione e di memoria
  • Disturbi del sonno
  • Irritabilità, aumento della sensibilità al rumore
  • Debolezza, forte riduzione dell’efficienza
  • Vertigini, capogiri, instabilità
  • Sindrome da Burnout
  • Spasmo dei muscoli cervicali dopo un colpo di frusta

 

I dolori conseguenti al trauma causato dal repentino movimento in avanti indietro del capo, anziché attenuarsi, con il tempo peggiorano, trasformandosi, come un incubo, in disturbi cronici. La causa è da ricercare, oltre che nella posizione particolarmente disallineata dell’Atlante, nello spasmo della muscolatura profonda della cervicale conseguente al trauma subito durante il colpo di frusta.

TRATTAMENTO

 

In Physiolife trattiamo il colpo della frusta con terapie manuali tra cui la Massoterapia, le manipolazioni muscolari e vertebrali servono a sciogliere le contratture e a ridurre la rigidità muscolare.
Le terapie strumentali come gli ultrasuoni, la Tecar terapia e la Laser terapia sono utili per ridurre l’infiammazione.
Se il dolore lo consente, gli esercizi Mckenzie per il rachide cervicale alleviano il male al collo, il mal di schiena e gli altri sintomi, per esempio il formicolio al braccio e le vertigini.
Molti sintomi sono temporanei, per esempio l’intorpidimento, l’ipoacusia (calo dell’udito) e i giramenti di testa di solito passano entro un mese dall’incidente.

Il collare rigido era raccomandato in passato per il colpo di frusta, ma oggi non sono più prescritti. Immobilizzare il collo per lunghi periodi di tempo può causare una riduzione della forza muscolare e può irrigidire la colonna cervicale, compromettendo il recupero.

 

CONSEGUENZE ED ESERCIZI

 

Nel centro Physiolife  si lavora non solo sulla cervicale ma su tutta la colonna vertebrale. Secondo l’approccio osteopatico,  il colpo di frusta è inserito in un quadro ben più ampio del solo tratto cervicale. Il fegato è l’organo che più di tutti trasmette il trauma. Questo perché ha una massa maggiore ed uno spostamento più significativo per cui, molto spesso, le conseguenze del colpo di frusta sono legate ad una disfunzione della mobilità del fegato che, a sua volta, crea una disfunzione nel diaframma, al cui blocco contribuisce anche lo shock dovuto all’evento traumatico.

Quando i sintomi sono stabili o in miglioramento, il medico consiglia un programma di esercizi di stretching per ripristinare un movimento ampio e indolore.
Di solito si eseguono delle rotazioni della testa, dei piegamenti laterali e delle flessioni del collo in avanti e all’indietro.

Un articolo interessante che consigliamo di leggere è sulla Cervicale: cause e trattamenti

©2016 PHYSIOLIFE A.P.F.C. Via Eduardo de Filippo 127 Velletri - P.IVA 10532881009