ORIGINE E CURA DELLA CIFOSI

  • 05/06/2016

Trattamento cifosi

La cifosi è una delle anomalie più diffuse della colonna vertebrale, insieme a scoliosi e lordosi. Più propriamente si parla di ipocifosi o di ipercifosi con concavità anteriore della colonna vertebrale, spesso collocata a livello lombare. Infatti, la cifosi è la curvatura fisiologica della colonna vertebrale, che è compresa tra i 25° e i 45°, l’ipocifosi (sotto il range normale) e l’ipercifosi (sopra il range normale) sono eventualità anomale.
Nello specifico, l’ipercifosi può avere varie origini e può essere strutturale (ad esempio la cifosi di Scheuemann) oppure posturale e acquisita, vale a dire incentivata nel tempo da posture non corrette. In questo ultimo caso, la prevenzione risulta essere l’arma migliore per combattere questa patologia. Per evitare che il problema degeneri, è sufficiente correggere, fin dall’infanzia e della prima adolescenza gli atteggiamenti posturali scorretti.
Sebbene la maggior parte dei casi di cifosi appaiono come lievi e richiedono solo un monitoraggio di routine, i casi più gravi possono essere fortemente debilitanti.
Una diagnosi di cifosi patologica viene generalmente formulata attraverso l’osservazione e la misurazione. Cause idiopatiche, come l’incuneamento vertebrale o altre anomalie, possono essere confermate tramite la radiografia L’osteoporosi, una potenziale causa di cifosi, può essere confermata con un esame della densitometria ossea.

COSA FARE

La cifosi posturale toracica può spesso essere trattata con la rieducazione posturale focalizzata su esercizi di rafforzamento. La cifosi toracica idiopatica causata dall’incuneamento vertebrale, da fratture o anomalie vertebrali, risulta più difficile da trattare, dato che potrebbe non essere possibile assumere una postura corretta per via dei cambiamenti strutturali nelle vertebre. I bambini che non hanno completato il loro sviluppo, possono mostrare miglioramenti duraturi grazie al rinforzo muscolare. Esercizi possono essere prescritti per alleviare il disagio associato al sovraccarico dei musoli posteriori. La terapia fisica è molto importante nel trattamento di cifosi. Sono state sviluppate delle tecniche fisioterapiche per la cifosi non grave e per le deformità vertebrali correlate.
Esercizi e tecniche per promuovere la correzione della colonna vertebrale, aiutano a rafforzare i muscoli, insegnare al paziente a respirare e posizionarsi correttamente per correggere la cifosi ed evitare le sue conseguenze. I pazienti affetti da cifosi dovrebbero sottoporsi a terapia fisica almeno una volta a settimana per fare gli esercizi proposti dal fisioterapista, allineando la colonna vertebrale, rafforzare i muscoli, migliorare la flessibilità e alleviare il dolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

©2016 PHYSIOLIFE A.P.F.C. Via Eduardo de Filippo 127 Velletri - P.IVA 10532881009