L’IMPORTANZA DELLA FLESSIBILITA’ ARTICOLARE

  • 04/12/2017

FLESSIBILTA' ARTICOLARE

COSA SIGNIFICA FLESSIBILITA’ ARTICOLARE

La flessibilita’ articolare si riferisce alla gamma completa dei movimenti in un’articolazione o serie di articolazioni, e la lunghezza dei muscoli che attraversano le articolazioni per indurre un movimento di flessione o movimento. La flessibilità varia tra gli individui, in particolare in termini di differenze di lunghezza muscolare dei muscoli multiarticolari. La flessibilità in alcune articolazioni può essere aumentata fino ad un certo livello con l’esercizio specifico.

La qualità della vita viene arricchita migliorando e mantenendo una buona varietà di movimento delle articolazioni. La flessibilità complessiva dovrebbe essere sviluppata con una specifica gamma di movimento di cui un’articolazione necessita in considerazione del fatto che le singole articolazioni variano l’una dall’altra. La perdita di flessibilità può essere un fattore predisponente a problemi fisici, come sindromi dolorose o disturbi dell’equilibrio.

Molti fattori sono presi in considerazione al momento di stabilire la flessibilità personale: strutture articolari, legamenti, tendini, muscoli, pelle, lesioni dei tessuti, il grasso (o tessuto adiposo) dei tessuti, la temperatura corporea, il livello di attività, l’età e il sesso, tutto influenza l’assortimento di movimento di una persona relativamente ad una articolazione.

FLESSIBILITA’ E ATTIVITA’ FISICA

Dal punto di vista del fitness la flessibilità, rappresenta una qualità importante per un soggetto attivo; essa contribuisce infatti a mantenere il benessere fisico, una corretta postura, ad economizzare i gesti, migliorare le performances sportive sviluppare la forza e prevenire gli infortuni muscolo-tendinei-articolari. 

Mentre dal punto di vista della performance, la flessibilità articolare costituisce una componente essenziale della prestazione motoria e come tale dev’essere sviluppata e mantenuta attraverso un adeguato programma di allenamento.

IL METODO PER OTTENERE MAGGIORE FLESSIBILITA’

I preparatori fisici di Physiolife, oltre ad usare le conosciute tecniche di stretching, utilizzano il metodo FLEXIBLE STEEL, il quale permette di incrementare la mobilità, la flessibilità e la forza, sviluppato dal Gran Maestro di Taekwondo e Master di Kettlebell Jon Engum. Il principio alla base di Flexible Steel risiede nel fatto che non si dovrebbe sacrificare la flessibilità per la forza, o la forza per la flessibilità.  Ci si dovrebbe piuttosto impegnare per ottenere un corpo bilanciato: flessibile, forte e resiliente. Un corpo che è come… acciaio flessibile!

Il Programma di Flexible Steel ha preso il meglio di molti metodi e del pensiero di diversi esperti. Bruce Lee è spesso citato per aver dichiarato: “Prendi ciò che è utile e ignora il resto!”. Questo è esattamente ciò che ha fatto Flexible Steel. Jon Engum ha preso innumerevoli perle di saggezza dai Gran Maestri di Arti Marziali, da FMS (Functional Movement Systems), da Pavel Tsatsouline, e le ha messe assieme ad alcune tecniche  proprie, creando  un  metodo in grado di  rompere le barriere prestazionali, e ottenere risultati eccezionali.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.